Ok

Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

Tipici Cilentani

logo

La Banda dei Ricercati del Gusto

I TipiCilentani sono dei ricercati a livello internazionale. Una vera e propria gang di autoctoni del Cilento che la stampa ha ribattezzato come “La Banda del Gusto”.


Il loro crimine? Rapire e rubare il gusto e il cuore di ogni buongustaio.


A dargli la caccia l’ispettore Boccaccio che insegue i TipiCilentani in giro per il mondo con un unico obiettivo: tappare i desideri di libertà dei ricercati della banda del gusto cilentano e darli in pasto alla giustizia, una volta per tutte.

Com’è nata la banda dei ricercati del gusto?


Ha aspettato per una vita per preparare il colpo perfetto. Ha girato mezzo mondo per mettere insieme i migliori sulla piazza. Alla fine del viaggio, li ha trovati tutti là, nella terra d’oro, madre della Dieta mediterranea, il Cilento. Nome in codice  ‘O guerriero. E’  lui ad aver messo insieme i TipiCilentani,  la banda dei ricercati del gusto.Ecco tutti i ricercati della Banda del Gusto:

‘O GUERRIERO
E’ la testa della banda del gusto. Di lui sappiamo che ha avuto una formazione militare. Nel corso della sua vita si è trovato ad affrontare numerose battaglie che l’hanno portato a costruirsi una corazza di spine a difesa delle sue fragilità. Un vero guerriero le cui gesta sono state narrate in un’ode scritta da Pablo Neruda. Un tipo tosto insomma! Ma sotto la scorza dura, batte un cuore morbido e delicato che non ama svelare. Leale alla banda, non si fida facilmente ma, se entri nella sua cerchia, la sua corazza spigolosa si apre e, squama dopo squama, svela il suo lato tenero.

IL GIROVAGO
Figlio dell’immigrazione, ha apprezzato il sole del mediterraneo, dove si è trovato così bene da diventare un autoctono importato. La sua natura è acida ma i lunghi viaggi hanno addolcito il suo carattere, svelando un cuore grande, come quello di un bue. È un amante straordinario, dolce, sempre pronto a sorprese romantiche e proposte piccanti. Ama la lussuria e pratica l’amore libero. Si accoppia facilmente, gli piace stare con tutti. Attenzione però! É un single incallito, un viaggiatore solitario, sta bene anche da solo!

LA FATTUCCHIERA
Misteriosa e strana, è una tipa che non passa inosservata. Ama le tenebre, il travestimento, i riti antichi e i sapori speziati. Festeggia gli anni nella notte delle streghe! Preferisce spostarsi al crepuscolo quando il cielo colora le notti d’arancio. Non ti fidare. Sembra una donna gentile, ma guai a mettersela contro! È vendicativa, te la farebbe sicuramente pagare con qualche scherzetto malefico.

LA NANONNA
La chiamano Nanonna perché è sempre premurosa con tutti, ma non è la nonnetta malaticcia di cappuccetto rosso, anzi. Ha una pelle liscia, lucida e mora. D’aspetto pacioso, suscita un’immediata simpatia. È una pura: nera fuori e candida dentro. La banda del gusto si rifugia spesso alla sua tavola e lei è sempre pronta ad accoglierli e a sporcarsi di farina. Abbondare in tutto è il suo atto d’amore per la banda: olio, peperoncino, pomodoro, aglio, pecorino, frasi ad effetto, consigli e risate riempiono sempre le sue tavolate. Il suo motto: mangia! Se sei secco non sei felice.

IL MATTO
È un mago del travestimento, un plurale d’identità.La sua faccia d’angelo inganna e il suo umore oscilla facilmente: sa essere buono, casinaro e giocoso ma anche insidioso e velenoso.A volte, magicamente trasforma la realtà. Si muove in gruppo ed è un maestro del mimetismo.Non si fa trovare facilmente e riesce a sfuggire anche ai cercatori più esperti.

IL PIGRONE
Lento e suscettibile, ha una personalità fortemente instabile.Difficilmente riesce a controllare i suoi impulsi e manifesta, spesso, una condotta spericolata.Ha un potenziale creativo che emerge a tratti: a volte è una cima altre volte è po’ goffo. Non sottovalutatelo!É dominato completamente dai suoi istinti.Anche le azioni più banali lo scompensano: se lo incrociate, mantenete la calma,si eccita e scoppia facilmente.

LA MAESTRINA
Alta, turgida, una tipa tutta d’un pezzo. Cammina sempre a passo svelto portando un simpatico cappellino, che ne scopre il carattere stizzito. Una leggera gobbetta svela la sua passione principale: i libri; passa tanto tempo ricurva a leggerli. Veste in modo vistoso, elegante, ma in realtà non è così forte come potrebbe sembrare. Non le piace stare da sola, teme la solitudine e per questo cerca sempre la compagnia della banda del gusto. Si sente forte in mezzo a tutti quei “rozzoni” e riesce a zittirli con quel suo fare da maestrina, ricco di citazioni e frasi ad effetto.

IL DON DI CAMPAGNA
Curato, elegante, sicuro di sé.Lo chiamano il don di campagna ma non fatevi ingannare, è una serpe velenosa.Persino i più coraggiosi lo temono.C’è chi dice che incrociando il suo cammino si è raccomandato al padre eterno, altri hanno imprecato e qualcuno è rimasto letteralmente senza fiato. È il più cattivo della banda del gusto. È così sicuro di sé da smontare le apparenze e ingannarti con un semplice tocco. Alla prima distrazione, ti colpisce. Il suo gancio è diretto, capace di stenderti al primo colpo.

LA DIVA
Solare, ruvida, a tratti scontrosa e piccante. Un’attrice nata, perfetta sia in ruoli freddi che caldi. Le sue doti straordinarie aggiungono quel tocco in più in ogni situazione. Una voce roca e uno sguardo penetrante che porta con sé il sole del Cilento e il verde delle sue colline. La sua natura selvaggia non ama essere sottomessa. È una diva: da un lato t’incanta per quanto sa stare a proprio agio in ogni plateau, dall’altro ti stuzzica il palato per il suo carattere poco paziente. Non provate a contraddirla o a relegarla in un ruolo secondario, sa essere amara e piccante e non conviene scoprire questo suo lato scontroso. Attenzione, pizzica!



Slide