Ok

Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

Non disponibile

Pecorino Bagnolese

9,75 €
Peso Kg

Descrizione

Questo formaggio dal sapore inconfondibile, deve il suo nome a Bagnoli Irpino, un paese in provincia di Avellino. Si tratta di uno dei centri più importanti di allevamento della razza ovina che produce il pecorino bagnolese. La pecora bagnolese pascola sulle cime dell’Irpinia, lontana dai centri abitati, dove produce il latte che successivamente verrà lavorato per dare vita al nostro prodotto. Alla vista, il pecorino si presenta con una crosta dura e compatta, dal colore giallo tendente al marrone bruno; all’interno invece predomina il giallo paglierino. La pasta è grassa, dura, dal sapore squisitamente piccante è pronto per essere servito in tavola dopo una stagionatura di almeno 60 giorni, mentre tempi più lunghi aumentano il piccante, rendendolo un ottimo cacio da grattugia. Una pietanza da tavolo, da consumare insieme a frutta o miele, accompagnato da un vino dolce, magari un passito, che sposa ed esalta il gusto deciso del pecorino bagnolese.

Allevamento: Sull'altopiano Laceno, nel Parco Regionale dei Monti Picentini, si alleva una razza ovina autoctona, la Bagnolese. Un tempo molto diffusa anche fuori dall'Irpinia, la Bagnolese è ridotta oggi a un migliaio di capi, tenuti allo stato brado semibrado e condotti ai pratica della "transumanza''. Di taglia piuttosto grossa, questa pecora ha manto bianco chiazzato di scuro lungo il dorso: dal suo latte si ricavano pregiati pecorini, prodotti secondo il sistema tra­dizionale. 

Ingredienti
Latte di pecora bagnolese coagulato con caglio di agnello o capretto.
Caratteristiche distintive
Aspetto esterno: Ricoperto da una compatta crosta di colore marrone più o meno carico.
Aspetto interno: Pasta di colore paglierino e di gusto piccante.
ll sapore ricco e pieno, si fa piccante con il progredire dell'affinamento, se molto maturo, il pecorino bagnolese diventa ottimo formaggio da grattuggia.
Stagionatura
5-6 mesi ed oltre in grotte di tufo
Formato
Varia da 2 a 5 Kg (vendibili anche a spicchi sottovuoto)
Certificazioni
Non-GMO
Provenienze e Lotto
Nel territorio della Comunità Montana Terminio­Cervialto della provincia di Avellino.
Consigli
Si consuma in purezza o assieme a frutta fresca o miele. Stagionato è indicato da grattugia. Predilige vini rossi corposi.

Riferimenti Specifici

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Semola di grano duro per pasta

Molini Pizzuti

Linea Pasta Semola per Pasta fresca

Prezzo 45,00 €